Piatto Verde valorizza la gastronomia a Riolo Terme

Il concorso prevede la partecipazione di chef stellati per proporre nuovi assaggi della gastronomia italiana. Piatto Verde è un’allegra competizione dove è possibile conoscere particolari tipicità

Piatto Verde 250x187 Piatto Verde valorizza la gastronomia a Riolo Terme eventi emilia romagna Piatto Verde è una gara dove conoscere la gastronomia italiana. Piatto Verde, in programma dall’11 al 15 marzo 2013, presso Riolo Terme (RA), vuole esaltare le tipicità delle località italiane. A Piatto Verde sarà presente Emanuele Scarello del Ristorante Agli Amici di Godia, insieme a Paolo Donei del Ristorante Malga Panna di Moena. Compie 21 gustose edizioni la rassegna gastronomica Il Piatto Verde che, quest’anno, sarà dedicata alle erbe del risveglio, prevedendo molte appetitose e gustose iniziative, tra cui cene e corsi di cucina con i rinomati chef stellati, un concorso aperto al pubblico e uno riservato agli Istituti alberghieri d’Italia e d’Europa. Fulcro della rassegna Piatto Verde è il concorso per la migliore ricetta realizzata con erbe aromatiche e rivolto agli Istituti Alberghieri d’Italia e d’Europa, senza tralasciare gli appassionati di cucina che si affronteranno a colpi di prelibatezze in due distinte sezioni. Comune denominatore, per entrambe le categorie, sarà l’utilizzo delle erbe del risveglio e un prodotto dei partner del Progetto Solum (progetto finanziato, nell’ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali). Le piante selezionate da utilizzare sono tarassaco (taraxacum officinale), valerianella (valerianella olitoria), borsa del pastore (capsella bursa pastoris), piantaggine (plantago lanceolata), soncus (sonchus oleraceus e soncus sonchus asper), pimpinella (poterium sanguisorba), timi in varietà (thymus sp), cicoria (cicoria intybus), levistico (levisticum officinale), borragine (borrago officinalis), cren (nasturtium armoracia), coriandolo (coriandrum sativum), finocchio selvatico (foeniculum vulgare), melissa (melissa officinalis), viola (viola mammola), primula (primula veris), cedrina (lippia citriodora Kuntze), calendula (calendula officinalis). Fra i numerosi prodotti del Progetto Sulum si possono utilizzare, tra gli altri, prosciutto affumicato dolce IGP e speck di Sauris, Piranska sol (sale di Pirano), Kraški ovčji sir (formaggio di pecora di Carso), namizne oljke Slovenske Istre (olive da tavola di Istria), prodotti di mora romagnola, tartufo di pineta, l’asparago bianco di Fossalon, miele del Collio e miele del Carso, acciughe della laguna di Grado, Zzia salame all’aglio ferrarese. Per quanto riguarda il concorso dedicato al pubblico, i finalisti, selezionati da un’apposita giuria di esperti, verranno ospitati nelle giornate dedicate alla gara e parteciperanno alla cena di gala nel corso della quale verrà proclamato il vincitore (venerdì 15 marzo). Il primo classificato si aggiudicherà un weekend benessere alle Terme di Riolo. Per partecipare, occorre inviare la ricetta di un piatto a scelta fra antipasto, primo, secondo o dessert. Il programma della gara Piatto Verde sarà anche arricchito da The First, rassegna in cui chef di caratura nazionale terranno corsi di cucina riservati a professionisti della ristorazione e cene a tema aperte al pubblico, in cui gli stessi cuochi proporranno piatti inediti elaborati con le erbe del risveglio e gli altri prodotti dei partner del Progetto Solum. Protagonisti di questo 2013 saranno il due stelle Michelin Emanuele Scarello del Ristorante Agli Amici di Godia (Udine) l’11 marzo e la stella Michelin Paolo Donei del Ristorante Malga Panna di Moena (Trento) il 12 marzo.

Francesco Fravolini



Francesco Fravolini

Giornalista professionista, studi universitari in Economia e Commercio e Lettere all’Università “La Sapienza” di Roma, è Direttore editoriale di turismo-in.it.


newsletter turismo


commenti