Montagna Eventi Piemonte

Montagna, le sorprendenti Valli del Lanzo vicino Torino


È una particolare iniziativa aperta a tutte le persone per vivere emozioni indimenticabili. La montagna conquista il fascino degli adulti e dei bambini, compresi gli anziani e i disabili. Una condivisione sociale

Montagna 250x187 Montagna, le sorprendenti Valli del Lanzo vicino Torino eventi piemonte La montagna offre spettacolari occasioni di relax. Nella stagione invernale è gradita una visita nei luoghi di montagna per rilassare la mente e ammirare paesaggi originali. Nelle Valli di Lanzo, a pochi chilometri da Torino, è possibile trascorrere weekend spettacolari con il fascino della natura ben corredato dall’ambiente circostante. A gennaio, febbraio e marzo 2013 il momento è propizio per visitare le tre Valli, ormai molto conosciute per la produzione della Toma di Lanzo. Nelle Valli, in tre differenti appuntamenti, c’è un comune denominatore: le ciaspole. Per vivere appieno la bellezza della montagna sono in programma tre fine settimana dedicati alle camminate, per distendere e rilassare la mente, senza tralasciare i racchettoni. Gli eventi organizzati per l’occasione sono dedicati a grandi, bambini, appassionati e a estimatori di questa disciplina sportiva, che si svolgerà su un percorso complessivo di oltre 20 chilometri,  capace di unire metaforicamente la Val Grande, la Val di Viù e la Val d’Ala. Gli eventi da vivere in montagna sono in programma dal 25 al 27 gennaio in Val Grande: spettacoli tradizionali, giochi sulla neve, una racchettata sotto le stelle prevista a Chialamberto sabato 26 alle 18, su un percorso di due chilometri e un dislivello di 70 metri. A Groscavallo, domenica 27 gennaio, prenderà il via alle 10.30 la camminata con le racchette da neve che prevede un anello di 6,5 chilometri e un dislivello pari al 2,7 per cento. Il 16 e 17 febbraio sarà protagonista la Valle di Viù: sabato 16 con prove di arrampicata sportiva indoor a Viù (presso il Centro polisportivo Vertical Blu di frazione Mondrezza), racchettata notturna a Lemie (partenza alle 20,30) e domenica 17 trionfa la tradizionale ciaspolata di Usseglio, giunta alla IX edizione, che partirà alle 10,30 su un anello di circa 6 chilometri. Il 16 e il 17 marzo tutti nella Val d’Ala con una camminata notturna ad Ala di Stura, prevista sabato 16 (partenza alle ore 18,30), e la passeggiata di 6 chilometri a Balme nel giorno seguente (partenza alle 10,30). La manifestazione nasce nell’ambito del Progetto “Le valli di Lanzo Ceronda e Casternone: la montagna accessibile a tutti”, ideato dal G.A.L. per promuovere l’offerta sportiva e turistica del territorio, rendendo accessibili alcune aree di queste Valli anche a persone con disabilità, senza dimenticare le famiglie con bambini piccoli e gli anziani. Per questo motivo l’evento è pensato come un momento di festa dove tutti i partecipanti potranno cimentarsi nella passeggiata con le racchette da neve. All’interno del percorso dedicato alla ciaspolata domenicale (Groscavallo, Usseglio e Balme) si svolgerà “ciaspolando a 4 sensi”, una iniziativa in cui verrà data la possibilità a chiunque lo desideri di sfidarsi, mettendo alla prova le proprie abilità olfattive, gustative, tattili e sensoriali, con una benda sugli occhi. Realizzata con la collaborazione della A.S.D. Polisportiva UICI Torino onlus sarà attrezzato un percorso di ciaspolata al buio, in cui si potranno provare le sensazioni e le emozioni che una persona non vedente vive nella sua quotidianità. È un momento importante per condividere occasioni di svago con chi non può permettersi molti momenti di relax originali. Nel corso delle giornate non mancheranno momenti di ristoro con la somministrazione di bevande calde, dal classico vin brulé alla cioccolata calda.

Francesco Fravolini