immagine del volo dell'angelo Cultura-Storia Basilicata

Il volo dell’angelo appassiona il turista


La Basilicata offre la possibilità di ammirare le spettacolari guglie delle Dolomiti Lucane mediante la sospensione su un cavo d’acciaio. Il volo dell’angelo stupisce il visitatore

volo angelo 540 300x208 Il volo dellangelo appassiona il turista cultura storia basilicata Quando si decide di visitare la Basilicata si comprende subito, appena giunti, che la magnificenza della storia e delle tradizioni locali si legano fortemente a un clima naturale dovuto al paesaggio. È un ambiente quasi incantato che, tra il verde dei boschi e il giallo dei campi di grano, lascia il posto alla modernità ingegneristica. L’originale innovazione è il volo dell’angelo, la più grande attrattiva di questa piccola regione che può vantare la sua unicità a livello nazionale. Il volo dell’angelo è una vera e propria attrazione che promuove il divertimento ecosostenibile. Sospeso su un cavo d’acciaio collegato a un solido impianto, il coraggioso turista, legato in tutta sicurezza con un’apposita imbragatura, può realizzare un emozionante viaggio tra le Dolomiti Lucane, raggiungendo a un’elevata velocità i due paesi dirimpettai della provincia di Potenza: Pietrapertosa e Castelmezzano. Il volo dell’angelo si effettua su due linee differenti: parte dalla vetta di Pietrapertosa, chiamata San Martino (a un’altezza di 1020 metri di altitudine), e arriva a Castelmezzano, ubicata a una quota di 859 metri percorrendo 1415 metri. Il volo peschiere permette di lanciarsi da Castelmezzano con una quota di partenza di 1019 metri, per arrivare a Pietrapertosa a 888 metri con una distanza di 1452 metri. «Avevo molta paura, mi tremavano le gambe – racconta Luisa Colangelo – a causa di una strana paura dell’altezza, ma quando mi sono trovata lassù, il battito del mio cuore scandiva il tempo che, velocissimo, passava e io, sospesa su quella fune, ho avuto la fortuna di apprezzare uno scenario meraviglioso e inimmaginabile che noi lucani possediamo». Sono state queste le parole di una ragazza di 25 anni della provincia di Potenza, un classico esempio di turismo interno e di promozione dell’attività turistica green, che in Lucania è il fattore trainante di un settore ancora in via di sviluppo ma con forti potenzialità. Il volo dell’angelo rappresenta appieno un interesse da valorizzare per promuovere la regione della Basilicata.

Veronica D’Andrea


Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− uno = 4

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>